Percorso:

01 luglio 2013 15:37

Comunicati stampa, Sociale, Politiche giovanili e sport, Notizie


I Comuni sostengono il fondo per la prevenzione e la lotta contro la violenza di genere

Firmato questa mattina a Palazzo Aldobrandeschi il Protocollo d’Intesa tra Provincia, Amministrazioni comunali e Asl9 di Grosseto


E’ stato sottoscritto questa mattina a Palazzo Aldobrandeschi il Protocollo d’Intesa promosso dalla Provincia di Grosseto per rafforzare la prevenzione e la lotta contro la violenza sulle donne e i soggetti deboli della società.

Fortemente voluto dalla Giunta e sottoscritto dai Comuni e dalla Asl9, questo Protocollo è un vero e proprio salto di qualità nella positiva e pluriennale esperienza maturata sul territorio.

Con questo atto i Comuni si impegnano a sostenere il Centro antiviolenza attraverso una partecipazione effettiva al fondo istituito dalla Provincia e la presenza al Tavolo di regia della rete provinciale antiviolenza. Un passaggio fondamentale per potenziare le azioni di prevenzione ed emersione del fenomeno, per intensificare gli interventi e ampliare il raggio di azione, per aiutare le donne e i bambini. Non una mera dichiarazione d’intenti, ma un concreto ed efficace strumento per coordinare i soggetti che già operano secondo le diverse competenze: quello sanitario e giudiziario, coordinato nella Task Force interistituzionale, quello socio-assistenziale dei Comuni e delle articolazioni organizzative, la Provincia e le associazioni del volontariato, il Centro Antiviolenza e i Punti di Ascolto.

A siglare il documento sono stati il presidente della Provincia, Leonardo Marras, il direttore della Asl9 Fausto Mariotti, i sindaci del territorio. Sono intervenuti Tiziana Tenuzzo, assessore provinciale alle Pari Opportunità, Giuseppe Coniglio, sostituto procuratore della Repubblica; e Vittoria Doretti, responsabile Educazione, Promozione alla salute della Asl9, che ha parlato dell’esperienza del codice rosa. Le volontarie del Centro antiviolenza e nei punti di ascolto hanno portato la testimonianza della loro importante attività sul territorio.

“Trova oggi nuova forza il percorso che la Provincia ha avviato 13 anni fa con l’Istituzione del Centro antiviolenza – spiega Tiziana Tenuzzo, assessore provinciale alle Pari Opportunità – un'esperienza che si è rivelata fin da subito e nel tempo fondamentale per questo territorio. Lancio un appello alle giovani donne affinché diventino volontarie dei Centri Antiviolenza e si impegnino in prima linea per aiutare tante altre donne meno fortunate.”

“Con questo Protocollo - ha commentato Leonardo Marras, presidente della Provincia –di fatto si struttura formalmente il servizio di accoglienza verso chi subisce violenza. A firmare l’accordo sono tutti i 28 Comuni del territorio provinciale, dal più grande al più piccolo, tutti si impegnano per sostenere il prezioso lavoro che ogni giorno svolgono le volontarie del Centro antiviolenza di Grosseto e dei punti di ascolto di Follonica, Orbetello, Casteldelpiano e Manciano. Adesso abbiamo il compito di far partire subito le azioni previste nel documento. Il prossimo obiettivo sarà quello di definire e strutturare anche un rapporto con le aziende, per attivare tirocini formativi dedicati alle donne che escono dal percorso di violenza. Il lavoro, infatti, insieme alla casa, sono il presupposto per garantire a queste donne la possibilità di rifarsi una vita.”


 
 

Provincia di Grosseto
Piazza Dante Alighieri, 35 - 58100 Grosseto (GR) - Italy | Telefono (+39) 0564 48 41 11 - Fax (+39) 0564 22 385
Posta elettronica certificata: provincia.grosseto(at)postacert.toscana(punto)it - Sito internet: www.provincia.grosseto.it
Codice fiscale 80000030538